chi siamo
servizi
metodo
iso
formazione
febo
referenze
finanziamenti
acidi
informazioni
CQFB social

LA SPERIMENTAZIONE ACIDI

Già da quattro anni si è iniziato a sviluppare un confronto tra l'agenzia ACIDI (Agence de Coopération International e de Développement Interrégional), (Agenzia di cooperazione internazionale e di sviluppo interregionale) e il nostro gruppo sullo sviluppo territoriale, il comune di Urbania, tramite il Sindaco e il Montefeltro leader Protocollo d'accordo con il comune di Urbania e il Montefeltro Leader.
Un progetto pilota per l'utilizzo delle modalità di lavoro e delle competenze di Acidi (Agenzia francese di Sviluppo e di cooperazione) nel nostro territorio e per uno scambio di esperienze fra due aree, francesi e italiane, sulle strategie di sviluppo locale e sulle politiche per la creazione di nuove imprese.
L'esperienza di ACIDI e il GIL (Gruppo di Iniziativa Locale).
ACIDI è un'agenzia europea di sviluppo e di cooperazione, che si occupa di agire sul territorio al fine di creare nuove imprese. L'agenzia attua una modalità di lavoro che tende a valorizzare tutte le competenze e i talenti del territorio mettendole in relazione ed in cooperazione. Vengono costituiti pertanto Gruppi di Iniziativa Locale (GIL) che comprendono professionalità e competenze diverse, che con il supporto di un coordinatore, mettono a confronto le loro conoscenze e professionalità specifiche, interscambiandole e mettendole a disposizione contemporaneamente a delle persone che intendono intraprendere nuove attività. L'esperienza di ACIDI si è svolta in diverse luoghi della Francia, creando diversi Gruppi di Iniziativa locale e riuscendo a creare circa mille imprese.
La carta dell'economia dello sviluppo
E' un documento approvato da un gruppo di lavoro che comprende alcune personalità italiane e francesi, legate all'Università di Pavia, dell'Istituto Nazionale di Pedagogia, che parte dalla presa d'atto del grado di interdipendenza che hanno raggiunto l'economia, il sociale, il sistema educativo, costituendo di fatto uno spazio unico che viene definito Economia di sviluppo. Il fine di questa carta è la creazione di un nuovo tipo di sviluppo che non parta dalle dotazione di risorse materiali ma sull'attivazione della memoria e del patrimonio comune di un territorio per far nascere processi dinamici di creatività e d'invenzione, passando dalla competenza individuale all'intelligenza collettiva. Il lavoro, non è più considerato un costo ma uno spazio creativo, che nasce in un contesto collettivo di interscambio, che, partendo dalle risorse e dalle competenze del territorio, produce un processo di ridistribuzione non più di risorse economiche verso gli esclusi, ma di competenze secondo le plusvalenze portate da ciascuno, per una ridistribuzione delle conoscenze, base fondamentale per la creazione di ricchezza e di nuove imprese.

Frédéric BRIAUD
Consulenza Sistemi Aziendali e Formazione Professionale
Via della Bastiola, 21 - 61049 URBANIA (PU) Telefono e FAX : 0722 317538 – Cell. 335 6058647
   
Ultimi aggiornamenti
Home page